Michelangelo Consani, King Kong vs Godzilla, 2015
Michelangelo Consani, Sébastien Le Prestre de Vauban… poi marchese di Vauban, 2015
Michelangelo Consani, Le cose potrebbero cambiare, 2015
Michelangelo Consani, Le cose potrebbero cambiare, 2015
Michelangelo Consani, Wiki mon amour, 2014
Michelangelo Consani, Le cose potrebbero cambiare, 2015
Michelangelo Consani, Il seme dell'uomo, 2010
Michelangelo Consani, Silenzio assordante #2, 2015
Michelangelo Consani, The Caspian Depression and a One Straw Revolution, 2013
Michelangelo Consani, It’s not a Noble Metal, 2012
Michelangelo Consani, Ancora Ancora la nave in porto, 2011
Michelangelo Consani, Ancora Ancora la nave in porto, 2011
Michelangelo Consani, Three Personalities for a New Ecological Memory, 2011
Michelangelo Consani, Three Personalities for a New Ecological Memory, 2011
Michelangelo Consani, Wara Ippon no Kakumei: Masanobu Fukuoka, 2010
Michelangelo Consani, The One-Straw Revolution, 2010
Michelangelo Consani, Variazione da fermacarte, 2010
Michelangelo Consani, Dinamo Project. Bicycles Against Black Out!, 2010
Michelangelo Consani, Rites de Passage, 2009
Michelangelo Consani, Gogliardo Fiaschi (Carrara, 21 August 1930 - 29 July 2000), 2008
Michelangelo Consani, Tensioni urbane, 2005
Michelangelo Consani, Kill the Butterfly, 2005
Previous Next

Michelangelo Consani

Michelangelo Consani (Livorno, 1971). Dopo una serie di importanti mostre collettive (Artkliazma, Russia; Schunck Glaspaleis, Paesi Bassi; Musée d’Art Contemporain du Val de Marne, Francia; Center for Contemporary Art Celje, Slovenia; Cittadellarte – Fondazione Pistoletto, Biella), nel 2010 riceve da EX3 Centro per l’Arte Contemporanea di Firenze il premio come miglior artista under 40. Lo stesso anno, prende parte alla prima Triennale di Aichi, che Akira Tatehata, Masahiko Haito, Hinako Kasagi, Pier Luigi Tazzi e Jochen Volz curano a Nagoya, in Giappone. Nel 2011 realizza una mostra personale presso la Kunstraum di Monaco di Baviera e presso CAMeC Pianozero della Spezia; nel 2012 espone al Museo Pecci di Prato e di Milano e in una mostra parallela della Biennale di Dakar. Nel 2013 il Museo di Lissone lo invita a realizzare un progetto speciale in occasione dell’inaugurazione del museo. Nel 2014 realizza tre mostre personali: a Tokyo presso la Galleria Side 2; a Parigi da Glassbox e a Berlino presso Zirkumflex. Nello stesso anno espone all’interno del progetto Atwork alla Donwahi Fondation in Abidjan e al Watou Kunstenfestival a Watou in Belgio. Nel 2015 realizza una mostra personale dal titolo Le cose potrebbero cambiare negli spazi della Prometeo Gallery a Milano e partecipa al progetto Something Else nello spazio Darb 1718 Contemporary Art & Culture al Cairo in Egitto. La Kunstverain Milano / Amsterdam / New York ha pubblicato una monografia sul lavoro dell’artista, a cura di Matteo Lucchetti, dal titolo “Caspian Depression and a One Straw Revolution” presentata al PS1 di New York e al festival dell’editoria indipendente di Berlino. L’artista prenderà parte alla 16° Quadriennale di Roma.

www.michelangeloconsani.org